Svegliatemi… sto sognando? Non ci posso credere è successo veramente!

È Notizia di Ieri che il mercato Immobiliare finalmente è in positivo
( Fonte: il Sole24ore ):

  • residenziale un +8,2%
  • pertinenze un +6,1%
  • settore commerciale segna un +10,3%

blog13In particolare, nel periodo aprile-giugno 2015 il settore residenziale ha registrato 116.514 transazioni, segnando un +8,2% rispetto alle 107.647 del 2014. (Fonte: Ag. Entrate)
In un contesto produttivo nazionale tutto sommato positivo grazie al segno + registrato sugli ordini dell’ Industria nell’ultimo mese di Luglio 2015 con un aumento del 10,4% grazie al traino del settore auto e +14,4% anno su anno gli ordini interni.

Quindi? Quale potrebbe essere lo scenario per gli Agenti Immobiliari nei prossimi mesi?

La Maggior produzione interna (PIL) generalmente dovrebbe coincidere con una diminuzione del tasso di disoccupazione naturale anche se a mio parere le modifiche previste a fine 2015 ai sussidi per la disoccupazione potranno incidere negativamente sullo stesso.

 

Il Jobs Act?
Dopo varie correzioni sui numeri reali fatte dal governo in Agosto possiamo comunque affermare che è una politica vincente con 327.258 nuove assunzioni rispetto al 2014 nei primi 7 mesi del 2015.
Nella mi azienda ho assunto 5 nuove figure professionali!

 

Le Banche?

Entrano nel settore della mediazione diventando di fatto importanti competitor per gli Agenti Immobiliari.
Un caso o ci vedono tanto anzi tantissimo business nei prossimi anni?

 

I mutui?
Secondo l’ Abi nei primi sette mesi del 2015 si è registrato un incremento annuo dell’82,2% rispetto al 2014. L’incidenza delle surroghe sul totale dei nuovi finanziamenti é pari a circa il 27,7% e tra i principali incentivi alla richiesta di mutui vi sono i bassi tassi di interesse che portano anche a far crescere le richieste di mutui a tasso fisso rispetto a quelli a tasso variabile. Sempre nei primi sette mesi dell’anno, le nuove operazioni di credito al consumo hanno segnato un incremento del 24,3% (Fonte: Il Sole 24 Ore)

 

Conclusioni

E’ evidente che l’Italia ci crede.
La ripresa dell’Industria, l’aumento previsto dei posti di lavoro, l’aumento delle transazioni immobiliari e la crescita contemporanea dell’erogato mutui e finanziamenti in genere… insomma è giunto il momento.

blog12

Rimbocchiamoci le maniche e annodate bene la cravatta:
#Immobiliareriparte!

 

Parleremo di questo e tanto altro al Real Estate Awards 2015 che si terrà a Milano il giorno 10 Dicembre con i più importanti personaggi e aziende del settore.

 

La tua partecipazione è molto gradita e gratuita!

Clicca qui www.realestateawards.it